Seminario Permanente dei Saperi Arcobaleno. Convegno «Trent'anni dei movimenti LGBT nell'area post-jugoslava: battaglie, diritti, europeizzazione»

Loncandina della Giornata di studi del 9 maggio 2019 con Frank Dota e la Tavola Rotonda con la comunità LGBTSEMINARIO PERMANENTE DEI SAPERI ARCOBALENO

Trent'anni dei movimenti LGBT  nell'area postjugoslava: battaglie, diritti, europeizzazione

Dipartimento di Scienze Sociali - Università degli studi di Napoli Federico II Aula Ovale
Vico Monte della Pietà 1 80138 Napoli

Introduce e modera
Fabio Corbisiero
Coordinatore dell’Osservatorio LGBT

Keynote speaker
Franko Dota
Università di Rijeka

Discussants
Elisabetta Bini
Dipartimento di Scienze Umane

Simone Bellezza
Dipartimento di Scienze Sociali

 Clicca sulla locandina per scaricare il PDF.

Per vedere l'immagine ingrandita clicca qui.

Nonostante siano spesso trascurati nelle grandi narrazioni storiche sulle battaglie LGBT nel panorama europeo, i paesi formatisi dopo la dissoluzione della Jugoslavia socialista possono "vantarsi" di due primi posti simbolici, con risvolti nello stesso tempo negativi e positivi. Nel 2013 in Croazia si è tenuto il primo referendum costituzionale per il divieto preventivo dei matrimoni tra le coppie dello stesso sesso in un Paese europeo. Lo scorso febbraio in Serbia Ana Brnabić è diventata la prima premier lesbica al mondo a divenire genitore mentre in carica. Paradossalmente, il "referendum anti-gay" croato ha avuto come conseguenza l'approvazione di una legge che riconosce le coppie gay e lesbiche, molto simile al matrimonio, e scritta con la partecipazione delle organizzazioni LGBT. In Serbia, invece, il governo non mostra alcuna intenzione di legiferare in questa materia e la stessa premier ha dichiarato che la società serba non è ancora pronta e che devono prima essere risolte altre questioni cruciali per il futuro del Paese.


L'incontro intende offrire alcune chiavi di lettura per capire e interpretare questi due apparenti paradossi, presentando un panorama storico dei movimenti LGBT nei Paesi post-jugoslavi. Nell'arco degli ultimi trent'anni le battaglie LGBT hanno vissuto una storia difficile e tortuosa, contrassegnata in primo luogo dalle guerre degli anni Novanta, regimi autoritari e nazionalistici, una forte svolta tradizionalista e conservatrice nei dibattiti sulla sessualità e sul genere in confronto al periodo socialista, e poi, nei decenni seguenti, da una lenta, lunga e complessa transizione socio-economica caratterizzata da diversi livelli di europeizzazione.

Per info consultare anche la Pagina Facebook dell'Osservatorio LGBT: facebook.com/osservatorio.gay

Segreteria organizzativa:
Carmine Urciuoli
Ilaria Marotta
Salvatore Monaco

CON IL PATROCINIO DI AIS e di Arcigay


Segna in agenda anche QUEERING SOCIOLOGIA EVENTO PER LA 15^ GIORNATA MONDIALE CONTRO L’OMOTRANSBIFOBIA - 15 MAGGIO DALLE 10 ALLE 14

primi sui motori con e-max