Un arcobaleno di iniziative per la XIV Giornata contro l’Omofobia

In occasione della XIV Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia il 17 maggio 2018 l’Osservatorio LGBT del Dipartimento di Scienze Sociale dell’Università di Napoli “Federico II” organizza un evento celebrativo insieme alle associazioni studentesche e LGBT+.

Dal mattino saranno presenti negli spazi del Dipartimento stand informativi allestiti insieme alle associazioni (Circolo culturale Arcigay “Antinoo” di Napoli e Unione degli Universitari) sul significato della ricorrenza istituita dall’UE nel 2004 a commemorare il giorno in cui, il 17 maggio 1990, l’omosessualità è statarimossa dalla lista delle malattie mentali nella classificazione dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Presso lo stand è possibile farsi disegnare un piccolo arcobaleno sul viso, sulla mano o su un’altra parte visibile del corpo che permetterà di esprimere simbolicamente la condivisione con la giornata e sottoli- neare così il diritto all’autodeterminazione ed alla libera espressione della propria identità sessuale (qualunque siano il genere e l’orientamento sessuale). Sarà infine predisposto un box per raccogliere in modo anonimo segnalazioni di violenze, comportamenti o atteggiamenti omonegativi fisici o verbali negli spazi del diparti- mento.

In contemporanea alcuni componenti dell’Osservatorio LGBT, coordinati dalla Prof.ssa Amalia Caputo, esporranno brevemente a studenti e studentesse delle aule i dati dell’ultimo report di Amnesty International sui casi di violenza a persone LGBT+ mentre il Dott. Carmine Urciuoli lancerà la «Indagine nazionale sulle persone LGBT+ nell’Italia contemporanea» (www.osservatoriolgbt.eu/LGBT2018).

Alle ore 15 la giornata si chiuderà in “Aula Ovale” con un seminario organizzato insieme al “Laboratorio dei discorsi e delle donne” del Dipartimento di Scienze Sociali e tenuto dalla Prof.ssa Marìa del Mar MairaVidal dell’Università Complutense di Madrid sul tema del diversity management e delle discriminazioni di genere sul lavoro. Alla discussione, coordinata dalla Prof.ssa Giustina Orientale Caputo, parteciperanno studenti, studentesse, docenti del dipartimento.

Indagine sulle persone LGBT+ nell'Italia contemporanea dell'Osservatorio LGBT

L'Osservatorio LGBT del Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università di Napoli "Federico II" lancia l'Indagine sulle persone LGBT+ nell'Italia contemporanea. Dopo diversi mesi di progettazione e la fase preparatoria che ha visto coinvolti in focus group e sondaggi di test decine di persone LGBTQI parte l'ambizioso progetto di ricerca che vede impegnati i ricercatori dell'ateneo federiciano in sinergia con le associazioni LGBT. 

Il questionario consta di circa novanta domande sulle abitudini, i costumi ed i consumi delle persone omosessuali e transgender in Italia, e punta a fornire una fotografia sulle opinioni e sui comportamenti su argomenti quali la genitorialità, il coming out, la salute, i consumi culturali, ecc.

Per poter fare il questionario, rivolto solo a persone LGBTQI è possibile andare alla pagina dedicata:

www.osservatoriolgbt.eu/LGBT2018

Puoi inquadrare il QR code con la camera del tuo smartphone per andare direttamente al sito dell'indagine. È possibile rispondere alle domande da qualsiasi dispositivo (PC, Mac, Cellulare, Smartphone o Tablet).

Omofobi del mio Stivale. Trascrizione integrale dell'intervento di Marco Bacio

Nella giornata di studio e discussione sul turismo LGBT, Marco Bacio, Ph.D. Student “Gender Studies” – Lund University, è intervenuto durante il convegno “Omofobi del mio Stivale. Viaggi e turismi arcobaleno a Napoli.

Questa è la trascrizione del suo intervento:

“Volevo presentare un’idea che il prof Corbisiero mi ha dato ed è quella di concettualizzare quello che è il turismo gay. Innanzitutto sposo le parole di chi mi ha preceduto, ed ho voluto scrivere nel titolo turismo LGBTQI se non vogliamo dire anche plus, nel senso che bisogna ovviamente allargare la visione , non soffermarsi solo alla parola gay ma questo poi ci torno più avanti nel discorso.

Leggi tutto...